Università del Sociale

Orientamento per:

Filmografia e video

Argomenti

^- torna su

Adolescenza difficile

COACH CARTER (USA, 2005)
Regia: Thomas Carter
Scena dal Film
Ispirato ad una storia vera, il film narra la vicenda di Ken Carter, ex giocatore professionista di basket, che si trova ad allenare gli Oilers della Richmond High School, scuola dove, tra l'altro, ha mosso lui stesso i primi passi. La squadra, formata da ragazzi appartenenti a famiglie molto povere e in alcuni casi già sulla via della delinquenza, dopo le iniziali schermaglie trovano in Carter un mentore e ispiratore per un futuro migliore. Dopo duri allenamenti che porteranno la squadra a riscattarsi in campo, il coach riuscirà a rendere consapevoli i suoi giocatori che la via per migliorare la loro vita passa attraverso l'istruzione: spingendoli a studiare e grazie alle loro capacità nel basket, li motiverà a conquistare borse di studio che consentano loro di compiere studi universitari.

FREEDOM WRITERS (USA, 2007)
Regia: Richard Lagravenese
Trailer
Tratto dal libro The Freedom Writers Diary: How a Teacher and 150 Teens Used Writing to Change Themselves and the World Around Them, che racconta la storia vera dell'insegnante Erin Gruwell e della sua classe di studenti problematici di un liceo californiano.
L'insegnante di inglese Erin Gruwell, al suo primo incarico, viene assegnata alla Woodrow Wilson High School di Long Beach, California. Entusiasta di poter partecipare all'ambizioso programma di integrazione razziale nelle scuole, si scontra con una dura realtà che la costringe a rivedere drasticamente le aspettative riguardo al proprio lavoro: sono ancora fresche le ferite dei disordini di Los Angeles del 1992, i diversi gruppi etnici sono in uno stato costante di guerra non dichiarata, i suoi studenti si odiano l'un l'altro; la direttrice didattica e gli altri professori sembrano non aver alcun interesse ad affrontare la situazione, appaiono rassegnati ed animati da un razzismo nemmeno molto nascosto; di fatto non le è richiesto di insegnare davvero, ma solo di fare da "babysitter" agli elementi peggiori della scuola, gli irrecuperabili, in attesa che l'uno dopo l'altro abbandonino, senza reale possibilità che portino a termine gli studi.

THIRTEEN - 13 ANNI (USA, 2003)
Regia: Catherine Hardwicke
Trailer
Tracy Louise Freeland (Evan Rachel Wood), 13 anni, è una studentessa modello della Portola Middle School di Los Angeles. Nonostante le difficili condizioni della madre Melanie (Holly Hunter), parrucchiera a domicilio e divorziata, la ragazza conduce ugualmente un'esistenza tranquilla, anche grazie alle amiche e alla passione per la poesia. La situazione sembra ribaltarsi quando incontra una nuova compagna di classe, Evie Zamora (Nikki Reed). Evie è una ragazza ultragettonata dai ragazzi, fissata con trasgressioni ed abiti sexy. Tracy comincia a comportarsi gradualmente come la nuova arrivata, e così si trasforma anche lei in una ribelle, avversa allo studio, ma molto propensa ad indossare abiti succinti, ad insultare la gente, a trasgredire. Nel giro di quattro mesi, l'amicizia tra le due assume sfumature sempre più pericolose, tra piccoli furti, droga, fumo, alcol, sesso promiscuo, bugie, piercing, parolacce, botte ed autolesionismo. Quando la signora Freeland comprende la gravità della situazione di Tracy, la costringe ad abbandonare Evie, con cui sorgerà perfino un odio feroce. Alla fine Tracy si ritroverà da sola con sua madre, dinanzi all'impossibilità di ritornare quella di prima.

^- torna su

Carcere

BRUBAKER (USA, 1980)
Regia:  Stuart Rosenberg
Interpretato da Robert Redford. È una delle opere più rappresentative del cinema d'impegno sociale. Ispirata a una storia realmente accaduta a Thomas Murton, un criminologo incaricato alla fine degli anni sessanta di riformare il sistema carcerario dell'Arkansas, esperienza dalla quale trasse poi un libro. Le squallide condizioni di detenzione, la violenza e la corruzione rappresentate nel film furono anche oggetto di un caso giudiziario del 1970 (Holt v. Sarver), quando una sentenza della Corte Federale degli Stati Uniti sancì che il sistema carcerario dell'Arkansas violava i diritti costituzionali dei detenuti, e ordinò che fosse avviato un processo di riforma.
Henry Brubaker è un criminologo riformista ed ex capitano dell'esercito, al quale viene affidato il compito di dirigere un penitenziario in Arkansas (chiamatoWakefield State Prison nella sceneggiatura), dove non sono previste guardie carcerarie e dove l'ordine interno è mantenuto da detenuti cosiddetti "affidabili". Al fine di rendersi conto delle reali problematiche dell'istituzione egli si introduce nel carcere fingendosi, per alcuni giorni, detenuto egli stesso e scoprendo così le drammatiche condizioni in cui i carcerati vengono a trovarsi: le violenze fisiche e psicologiche, i continui soprusi, lo sfruttamento cui essi sono costantemente sottoposti dai commercianti della città e, non di rado, la morte.

MARY PER SEMPRE (Ita, 1989)
Regia: Marco Risi
Trailer
Il film è  ambientato a Palermo, basato sull'omonimo romanzo di Aurelio Grimaldi. Il titolo prende spunto dalla storia di uno di questi ragazzi, un travestito che si fa chiamare Mery, e che un giorno viene arrestato per il tentato omicidio di un cliente mentre si prostituisce. Il film ha avuto anche un seguito in Ragazzi fuori del 1990, diretto ancora una volta da Marco Risi.
Il carcere minorile è un'istituzione assolutamente inadeguata a realizzare la finalità del recupero dei reclusi che ospita, anzi, la brutalità delle guardie, l'assurdità dei regolamenti e il sostanziale disinteresse del paternalistico direttore non fanno che rinforzare nei giovani detenuti quella cultura della violenza e dell'omertà nella quale sono cresciuti. Prigionieri di un arcaico codice d'onore, che si collega al modello mafioso, ignoranti, se non addirittura analfabeti, esprimono sfiducia nello Stato e nelle autorità, diventando essi stessi complici della spirale che li travolge. Il professor Terzi incarna la coscienza democratica e la passione civile che ha ancora la forza di indignarsi e di reagire.

RAGAZZI FUORI (Ita, 1990)
Regia: Marco Risi
Una scena dal film
questo film rappresenta il seguito di Mery per sempre. I personaggi sono sempre gli stessi, ma il luogo dove si svolgono i fatti è cambiato. Le vicende non si svolgono più nelle celle del Malaspina di Palermo (nel film denominato "Rosaspina"), bensì la stessa città, nuda e cruda, nella quale si ritrovano i protagonisti dopo l'uscita dal carcere minorile. Alcune scene sono ambientate anche a Napoli, nel carcere minorile Filangeri, dove era stato trasferito, nel primo film, Claudio Catalano. Ma il futuro che riserva per loro la realtà palermitana non è affatto florido: il passato da pregiudicati incombe come un macigno sui ragazzi del Rosaspina, la disoccupazione e la paralisi impediranno loro di reinserirsi nella società, lasciandoli naufragare nel mare dell'illegalità e dell'illecito.

^- torna su

Circo sociale

IL CIRCO DELLA FARFALLA (2009)
Cortometraggio
Regia: Joshua Weigel.
La storia ruota attorno alla figura dell'"uomo senz'arti" Will (interpretato da Nick Vujicic), disabile sfruttato come attrazione principale dal direttore di un parco giochi, il quale conosce il signor Mendez, proprietario di un circo, ed inizia a vivere con la sua famiglia (composta da tutti gli artisti del circo), in attesa di trovare uno scopo per cui vivere degnamente.

PARADA (Ita, 2008)
Regia: Marco Pontecorvo
Trailer
Parada racconta la vera storia del clown di strada Miloud Oukili, il suo arrivo in Romania nel 1992, tre anni dopo la fine della dittatura di Ceausescu, e il suo incontro con i bambini dei tombini, i cosiddetti “boskettari”. 
E’ la storia dell’amicizia tra una banda di ragazzini tra i tre e i sedici anni e il giovane clown franco algerino Miloud, poco più che ventenne. I bambini sono fuggiti dagli orfanotrofi o dalla povertà di famiglie indifferenti o disperate, bambini che vivono ammassati nel sottosuolo, nella rete dei canali, su cartoni e materassi putridi, in ambienti sporchi e soffocanti. 
Miloud coltiva il folle sogno di entrare in contatto con questi ragazzi diffidenti e induriti dalla loro drammatica esperienza di scontri, violenze, lutti, pedofilia e droga. Usa il suo carisma e la sua testardaggine per penetrare il muro di sospetto con cui si difendono e per tirarli fuori dalla loro condizione e portarli a una vita dignitosa. Insegnando le attività circensi e clownesche e riportandoli alla luce del sole, dà loro la speranza in un’esistenza futura. 

^- torna su

Clownterapia

PATCH ADAMS (USA, 1998)
Regia: Tom Shadyac
Trailer
Nel 1969, Hunter Patch Adams è ricoverato al Fairfax Hospital Psychiatric a causa del suo carattere instabile e imprevedibile. Quando ritiene di non poter più restare lì, esce sotto la propria responsabilità. Due anni dopo, come studente, frequenta la facoltà di medicina all'università della Virginia. Ben presto si mette in evidenza per il suo modo di fare estroverso e diretto. Espulso dal decano della facoltà e riammesso dal preside, lancia l'idea di dare vita ad un "ospedale della gioia" completamente gratuito: nell'impresa coinvolge alcuni compagni di corso, Truman e soprattutto Carin, di cui si innamora. In una vecchia costruzione isolata, nasce l'ospedale, che subito accoglie molti pazienti.

^- torna su

Coppia

COME ERAVAMO (USA, 1973)
Regia:  Sidney Pollack 
Scena dal film
Interpretato da Robert Redford e Barbra Streisand.
Dalla seconda metà degli anni trenta al Maccartismo, fino ai primi anni sessanta, il film narra la tormentata storia d'amore tra Hubbell Gardiner, giovane e bellissimo esponente della upper class bianca e protestante statunitense (WASP), e Katy Morosky, ragazza ebrea, appartenente alla Lega dei Giovani Comunisti; conservatore e disimpegnato il primo, progressista e sempre in prima linea la seconda. La trama è articolata sugli alti e bassi della relazione tra i due, che hanno come sfondo una serie di fatti storici fondamentali, per gli Stati Uniti d'America e per il mondo, nel XX secolo.

LA GUERRA DEI ROSES (USA, 1989)
regia: Danny De Vito
Trailer
Il film è basato sul romanzo The War of the Roses di Warren Adler. Oliver e Barbara, lei ginnasta e lui giovane avvocato rampante, si conoscono durante un'asta di oggetti per la casa e si innamorano l'un l'altro. La vita scorre quasi perfetta, tra la nascita dei due bambini e le piccole gioie del quotidiano. Il continuo impegno sul lavoro di Oliver lo porta ad una posizione consolidata tanto da permettere alla nuova famiglia l'acquisto di una grande casa, che Barbara impiega anni ad arredare con meticolosità certosina secondo i gusti suoi e del marito. Dopo anni di convivenza, però, il matrimonio comincia a traballare: Oliver è sempre più impegnato con la carriera mentre Barbara decide di avviare un'attività per il commercio del paté. Andando avanti col tempo i piccoli battibecchi di ogni giorno portano alla decisione dei due di divorziare. In fase di divorzio però entrambi vogliono tenersi la splendida casa acquistata subito dopo il matrimonio e tale contesa li costringe a continuare a convivere sotto lo stesso tetto in quanto nessuno dei due vuole lasciare la casa all'altro. La storia è raccontata in flash-backdall'avvocato che ha seguito il percorso della coppia e che, inutilmente, ha cercato di riappacificare.

LE PAGINE DELLA NOSTRA VITA (USA, 2004)
Regia: Nick Cassavetes
Trailer
L'inizio del film è ambientato in una casa di riposo, dove un uomo anziano legge giornalmente stralci di un diario ad un'anziana donna affetta dalla demenza senile. La donna, che non ricorda nulla di sé tranne un preludio di Chopin che suona a memoria al pianoforte, si appassiona all'avvincente storia d'amore raccontata nel diario. Un amore nato durante una calda estate nellaCarolina del Sud, ambientato negli anni quaranta.

^- torna su

Disabilità

ADAM (USA, 2009)
Regia: Max Mayer
Trailer
Il film racconta un'atipico e complicato rapporto tra Adam (Hugh Dancy), un geniale ingegnere quasi trentenne con la sindrome di Asperger e Beth (Rose Byrne), una scrittrice in erba. Adam è caratterizzato da tratti caratteriali singolari, dati dalla sindrome di Asperger; una leggera forma di autismo che non compromette la vita lavorativa e la comunicazione verbale ma conferisce a prima vista una mancanza di empatia e un'originale forma di goffaggine sociale. Beth è una affascinante scrittrice che ha cominciato da poco la sua carriera nella letteratura. E'quasi coetanea di Adam ed ha appena mestamente terminato una relazione durata anni. Trasferitasi da poco nello stesso stabilimento di Adam, i due si incontrano quasi per caso ed entro pochi giorni sboccia un'insolita amicizia che, col passare del tempo si trasforma in amore, ma le cose non sono semplici. Le due visioni del mondo dei protagonisti sono spesso troppo diverse ed i problemi di relazione non mancano.

FIGLI DI UN DIO MINORE (USA, 1986)
Regia: Randa Haines
È basato sull'opera teatrale del 1980 Children of a Lesser God di Mark Medoff.
New England, in un Istituto per sordi arriva un nuovo insegnante. È James Leeds, un giovane i cui metodi non piacciono molto sulle prime al direttore. Ma Leeds ha una facile presa sugli assistiti e i primi risultati riabilitativi si vedono presto. Nell'istituto c'è anche Sarah Norman, sorda praticamente dalla nascita che, accolta durante l'infanzia, è poi rimasta e si occupa delle pulizie. A differenza di molti dei sordi cresciuti nell'istituto, Sarah si rifiuta di parlare. Nonostante ciò è una donna intelligente e bella e Leeds se ne innamora. La madre di lei vive lontana e non ama molto la figlia, poiché la sfortuna di quest'ultima ha determinato, quando era bambina, l'abbandono del marito. Il rapporto tra Sarah e James si fa intenso e lei va a vivere nella casa di lui; ma Sarah ha un carattere non facile ed una personalità eccezionale: essa non cerca la pietà, vuole essere capita per quello che può valere, mentre teme sempre, nell'intimo, di non farcela in nulla. Ad un certo momento ella fugge presso la madre che l'accoglie e conforta, ma il richiamo di Leeds che ha bisogno di lei è troppo forte. E Leeds stesso capirà che, anche con l'amore più grande, gli occorrono umiltà e pazienza e che dovrà rispettare quella persona straordinaria, alla quale in fondo basta il silenzio per amare e per proteggere una fierezza innata.

LO SCAFANDRO E LA FARFALLA (Fr, USA, 2007)
Regia: Julian Schnabel
Trailer
Il film è basato sull'omonima monografia di Jean-Dominique Bauby, Lo scafandro e la farfalla, in cui Bauby descrive la sua vita dopo aver avuto un ictus all'età di 43 anni, che lo ha ridotto in uno stato di sindrome locked-in, lasciandogli come unico mezzo di comunicazione con il mondo il battito della palpebra sinistra. Il protagonista si risveglia su un letto d'ospedale, dopo 3 settimane di coma, debilitato a comunicare. Dopo un iniziale abbattimento morale, prende coraggio per continuare a andare avanti. Nei momenti di abbattimento, evade dalla realtà che lo circonda usando semplicemente la sua immaginazione e la sua memoria, ricordando i momenti del suo passato più felici, le cose che avrebbe voluto fare, le persone che ha trascurato cui ora si pente di non aver trascorso più tempo con loro, fino al litigio con suo padre.

RAIN MAN - L'UOMO DELLA PIOGGIA (USA, 1988)
Regia: Barry Levinson
Scena del film
Interpretato da Tom Cruise e Dustin Hoffman, vincitore dell'Orso d'oro al Festival internazionale del cinema di Berlino nel 1989. Il film si è anche aggiudicato 4 Premi Oscar 1989, miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista (Dustin Hoffman) e migliore sceneggiatura originale.
Charlie Babbit, giovane commerciante di auto sportive, apprende con la morte di suo padre, che l'unico erede dell'immenso patrimonio familiare è suo fratello maggiore Raymond, un uomo affetto da autismo e del quale era stato all'oscuro dell'esistenza. Sentitosi tradito dal genitore e indebitato sul lavoro a causa di investimenti fallimentari, decide di portare via Raymond dalla clinica psichiatrica di Cincinnati in cui è permanentemente ricoverato, nella speranza di riuscire ad essere riconosciuto come suo tutore legale e quindi beneficiare del patrimonio paterno.

^- torna su

Diversità di genere

IL BAGNO TURCO (Ita, 1997)
regia: Ferzan Özpetek
Trailer
Opera prima del regista. Francesco è un architetto italiano che alla morte della zia Anita eredita un hamam (un "bagno turco") ad Istanbul in Turchia. Lascia l'Italia con l'intenzione di vendere l'immobile il prima possibile e tornare subito al suo lavoro; uno studio di architettura che condivide con la moglie, con cui ha un rapporto conflittuale, e con un altro socio. A Istanbul viene accolto dalla famiglia di Osman, che assieme alla defunta zia, gestiva l'hamam, ormai chiuso da molti anni. Tutti i componenti della famiglia erano molto affezionati ad Anita e si dimostrano amorevoli con Francesco che ne rimane piacevolmente colpito. Affascinato dalla stessa Istanbul e innamoratosi di Mehmet, uno dei figli di Osman, Francesco decide di non ritornare in Italia ma fermarsi per un certo periodo a Istanbul per cercare di rimettere a nuovo il locale. Col prolungarsi dell'assenza di Francesco da Roma, Marta (la moglie) va a Istanbul e scopre la verità. Il confronto tra i due viene improvvisamente interrotto da un tragico evento il quale cambierà per sempre la vita di Marta.

IL PRETE (GB, 1994)
Regia: Antonia Bird
Il giovane Greg Pilkington, prete cattolico, viene mandato in una parrocchia di Liverpool in aiuto al più maturo Padre Matthew Thomas, impegnato in un accesa campagna contro il peccato e l'indifferenza dei suoi parrocchiani. La vita privata di Padre Matthew contraddice però in maniera stridente col suo impegno apostolico, perché il suo apparente celibato copre la convivenza "more uxorio" con Maria Kerrigan, la pur poco attraente domestica. A metterlo in crisi non è tanto questa situazione, quanto la confessione di un adolescente, Lisa Unsworth, che rivela d'esser stata stuprata dal proprio genitore, il segreto del confessionale impedisce a Greg di intervenire apertamente in aiuto alla ragazza e i vari tentativi da lui compiuti per mettere fine a tale abuso vanno a vuoto.

I SEGRETI DI BROKEBACK MOUNTAIN (USA, 2005)
Regia: Ang Lee
Trailer
È un'opera di fantasia ed è basata sul racconto Gente del Wyoming di Annie Proulx.
Wyoming, 1963: due giovani in cerca di un lavoro stagionale si presentano ad un allevatore e vengono ingaggiati per condurre al pascolo un gregge di pecore nella località di Brokeback Mountain (un luogo fittizio) durante l'estate.
I due hanno un carattere molto diverso. Jack Twist è un ragazzo estroverso e solare, dedito alle gare di rodeo con cui spera di farsi notare, mentre Ennis del Mar è un giovane di pochissime parole, un tipo chiuso e semplice, abituato ad accettare la vita dura per com’è. Durante questa esperienza in montagna, l'isolamento e la convivenza forzata portano i due protagonisti a cercare un contatto e a scoprire un’attrazione reciproca, che sfocia in un rapporto sessuale. Finito il lavoro estivo però, le loro strade si dividono e i due ragazzi perdono i contatti.

LE FATE IGNORANTI (Ita, 2001)
Regia: Ferzan Özpetek
Trailer
Antonia (Margherita Buy), un medico specializzato nella cura dell'AIDS, e suo marito Massimo sono una coppia di ultratrentenni, socialmente affermati, che sembrano vivere un legame intenso e perfetto seppur abbastanza routinario, disturbato solo dal difficile rapporto che la donna vive con la propria madre (Erika Blanc). La tranquilla quotidianità di Antonia viene irreparabilmente sconvolta quando Massimo muore improvvisamente, travolto da un'auto. Il distacco violento dal marito getta la donna in un cupa disperazione, in un lutto profondo che le impedisce di reagire e rende ancora più difficili i rapporti con la genitrice, anch'ella vedova da lungo tempo. Tra gli oggetti personali che, in una pausa della depressione, ritira presso l'ufficio dove Massimo lavorava, Antonia scopre un quadro con dedica che la pone sulle tracce di un'amante misteriosa, della quale naturalmente la giovane donna ignorava l'esistenza.

MINE VAGANTI (Ita, 2010)
Regia: Ferzan Özpetek
Trailer
Utilizzando il genere della commedia, Özpetek traccia il ritratto di una famiglia meridionale contemporanea, considerata come un nucleo di "mine vaganti", cercando di far cadere una serie di luoghi comuni molto radicati nella società italiana.
Tommaso Cantone risiede a Roma da diverso tempo, dove ha avuto modo di crearsi una sua indipendenza e vive alla luce del sole la propria omosessualità. Dopo parecchio tempo ritorna nella sua terra natale, il Salento, dove viene a confrontarsi con i borghesi genitori e una società bigotta. I Cantone sono una famiglia numerosa e bizzarra, nota a Lecce come proprietari di un grande pastificio industriale. Tommaso dovrà fronteggiare la soffocante madre Stefania, il severo e duro padre Vincenzo deluso dalle scelte di vita del figlio, la sorella Elena che aspira ad una vita migliore rispetto a quella di casalinga, e il fratello maggiore Antonio che il padre vorrebbe venisse affiancato da Tommaso nella gestione del pastificio. Del numeroso clan dei Cantone fanno parte anche l'eccentrica zia Luciana e la nonna, imprigionata nel ricordo di un amore perduto, ma con una sua dolente e comprensiva saggezza. Tra segreti, liti e colpi di scena, il soggiorno in famiglia di Tommaso si protrarrà più del previsto.

PHILADELPHIA (USA, 1993)
regia di: Jonathan Demme
Scena dal film
Il film tratta il delicato tema dell'AIDS, la malattia che raggiunse il culmine della sua drammaticità negli anni novanta. Uno degli elementi portanti del film, accanto alle interpretazioni del pluripremiato Tom Hanks e di Denzel Washington, è la musica, che sostiene quasi tutte le scene principali: alla colonna sonora composta da Howard Shore, si affiancano i brani Streets of Philadelphia all'inizio del film e Philadelphia nel finale, i cui autori Bruce Springsteen e Neil Young ottennero rispettivamente il premio Oscar alla migliore canzone e una nomination per il medesimo riconoscimento.
Il film ruota attorno alle vite di due avvocati: Andrew "Andy" Beckett (Tom Hanks) e Joseph "Joe" Miller (Denzel Washington), entrambi di Filadelfia. Il primo è brillante, esperto nel diritto, socio del prestigioso studio legale Wyant & Wheeler e benvoluto da tutti i suoi capi; il secondo lavora in televisione e sceglie sempre casi in piccolo, che non gli consentono particolari sbocchi per quanto riguarda la sua carriera. Andy è gay e convive da anni col suo compagno Miguel (Antonio Banderas); Joe è sposato con Lisa e ha da poco avuto una bambina.
I due uomini incrociano le loro vite e le loro carriere: Joe, inizialmente riluttante, decide di sostenere Andy nella causa di licenziamento, sfidando i pregiudizi nei confronti dei gay e dell'AIDS.

TRANSAMERICA (USA, 2005)
Regia: Duncan Tucker
Trailer
Bree è una colta ed elegante transessuale che vive a Los Angeles risparmiando il più possibile per potersi pagare l'intervento chirurgico per il cambio di sesso. Un giorno riceve la telefonata da parte di Toby, un teenager alla ricerca del padre, e viene così a sapere che, da una sua passata relazione eterosessuale (quando era ancora uomo), era nato un figlio, Toby.
Bree è riluttante nel conoscerlo ma la psicoterapeuta le consiglia di farlo, anche perché se non lo farà non le concederà l'autorizzazione legale per l'intervento finché non avrà affrontato e risolto tutti i conti in sospeso con il suo passato.Durante il lungo viaggio verso casa Bree e Toby (il ragazzo, all'inizio, non sa che quella riservata e un po' scontrosa signora che si è offerta di accudirlo, in realtà, è suo padre) hanno occasione di conoscersi sempre meglio, imparando a stimarsi a vicenda e scoprendo un po' alla volta un imprevisto e profondo legame, che li porterà, dopo l'inevitabile e traumatica scoperta da parte di Toby della vera identità di Bree, a tentare di affrontare insieme il futuro, nonostante le molte traversie che ancora dovranno affrontare.

^- torna su

Educazione - Famiglia (abusi)

IL PRINCIPE DELLE MAREE (USA, 1991)
Regia: Barbra Streisand
Scene del film
Tratto dall'omonimo romanzo di Pat Conroy. Tom Wingo viene invitato a recarsi a New York, dopo dell'ennesimo tentativo di suicidio della sorella gemella Savannah, dalla psichiatra che da diversi anni la segue, Susan Lowenstein. Dopo l'iniziale diffidenza e ritrosia a confidarsi, Tom, sollecitato sia dalla donna che lo incalza con abili domande, che dalla situazione drammatica della sorella, porta lentamente a galla dei particolari, sepolti nell'inconscio, delle tragiche vicende della sua famiglia

LA BESTIA NEL CUORE (Ita, 2005)
Regia: Cristina Comencini
Trailer
Sabina ha una vita normale. È abbastanza soddisfatta del suo lavoro e del rapporto con suo marito Franco. Ultimamente però degli incubi spaventosi hanno cominciato a disturbarla e quasi nello stesso tempo scopre di essere incinta. Per gradi si ricorda della sua infanzia in una famiglia severa della classe media. Ma un grande segreto è nascosto all'interno del suo cuore, nella parte più remota della sua memoria. Sabina decide di mettersi in contatto con Daniele, suo fratello, che vive e insegna letteratura all'Università della Virginia a Charlottesville, negli Stati Uniti, e di raggiungerlo per provare a capire che cosa è accaduto nel loro passato. Qual è il segreto? Sabina è determinata a portare chiarezza e serenità nella sua vita. In ultimo riesce a liberarsi dalla sua "bestia nel cuore", inducendo il fratello a delle rivelazioni che porteranno anche lui a sciogliersi da un peso portato da molti anni.

PAZZA (USA, 1987)
Regia: Martin Ritt
Claudia Draper, una prostituta proveniente da famiglia benestante, è accusata di omicidio e rischia 25 anni di carcere. Al fine di salvarla dalla pesante condanna, la famiglia si affida a un valente legale, senza risparmiare spese, pur di farla dichiarare incapace di intendere e di volere e farla internare in un istituto di psichiatria, dal quale potrà invece uscire dopo pochi anni. Ma la ragazza si sbarazza con violenta ribellione del forbito difensore, e viene affidata ad un avvocato d'ufficio, Aaron Levinsky il quale intuisce - dietro il contegno ostico dell'indesiderata cliente - un'intelligenza acuta e la capacità di collaborare alla propria difesa. Claudia lo fa a prescindere da ogni possibile cavillo giudiziario, solo svelando dolorosamente, con disperata causticità, lo scabroso entroterra familiare dai toni freudiani nel quale è maturata la sua squallida scelta di vita, e le intollerabili pretese del cliente che scatenò la sua micidiale reazione di difesa.

PRECIOUS (USA, 2009)
Regia: Lee Daniels
Trailer
Nella Harlem povera e disagiata degli anni ottanta, vive l'adolescente Precious, obesa e semianalfabeta. Violentata dal padre, ha dato alla luce una bambina con la sindrome di Down, e come se non bastasse deve sopportare le quotidiane umiliazioni da parte della madre. Quando la scuola scopre che Precious è nuovamente incinta, sempre a causa delle violenze del padre, la espelle. Grazie all'interessamento della direttrice, la ragazza viene mandata in un istituto per ragazzi con problemi sociali. Lì inizia pian piano a recuperare la fiducia in sé stessa, imparando a leggere e scrivere. Con l'aiuto di un'insegnante e di un'assistente sociale, Precious inizia un percorso verso una vita più umana e felice, grazie all'aiuto di diverse persone.

^- torna su

Lavoro

IL DIAVOLO VESTE PRADA (USA, 2006)
Regia: David Frankel
Scena dal film
Il soggetto del film è tratto dall'omonimo best seller di Lauren Weisberger. 
Andrea Sachs è una neo-laureata in cerca di lavoro, appena arrivata a New York. Vorrebbe fare la giornalista e il talento non le manca, ma l'occasione che le capita non corrisponde esattamente alle sue aspirazioni. Si decide così a presentarsi ad un colloquio per l'ambitissimo ruolo di seconda assistente di Miranda Priestly (Meryl Streep), l'influentissima direttrice della prestigiosa rivista di moda Runway. Andy non ha la minima inclinazione per il mondo della moda né nasconde tutta la sua ignoranza in merito, eppure viene assunta. Con l'obiettivo di resistere un anno per poi passare alla redazione, Andy accetta la "diabolica" proposta dell'inflessibile direttrice e si sottopone così a ogni tipo di angheria da parte sua.

LA RICERCA DELLA FELICITA' (USA, 2006)
Regia: Gabriele Muccino
Trailer
Gli interpreti principali sono Will Smith, Jaden Smith eThandie Newton.
Il film è ispirato ad una storia realmente accaduta: quella di Chris Gardner, imprenditore oggi milionario che durante i primi anni ottanta visse giorni di intensa povertà, con un figlio a carico e senza una casa dove poterlo crescere. Nel titolo originale del film, The pursuit of Happyness, l'errore di ortografia della "y" al posto della "i" in "happiness" è tratto da un graffito che appare nel film, di fianco all'entrata della scuola frequentata dal piccolo Christopher. Si riferisce alla Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti, come scritta da Thomas Jefferson (1743-1826), dove sono elencati i diritti inalienabili dell'uomo: la tutela della vita, della libertà e la ricerca della felicità. 

MOBBING, MI PIACE LAVORARE ( Ita, 2003)
Regia: Francesca Comencini
Scena dal film
Mi piace lavorare è il primo film che affronta il tema del mobbing, termine che sta a indicare un atteggiamento di persecuzione, di isolamento e di violenza psicologica cui un lavoratore viene sottoposto nell'ambiente di lavoro, in modo da costringerlo a licenziarsi. Il film è basato sui racconti di una quindicina di lavoratori mobizzati, che cioè hanno subito in prima persona l'esperienza del mobbing. La regista ha scritto la sceneggiatura basandosi su fatti realmente accaduti, raccolti in collaborazione con lo sportello anti-mobbing della CGIL, e sui racconti riportati in un documentario di ritratti girato da lei stessa in precedenza. Eccezion fatta per Nicoletta Braschi, il film è interamente recitato da attori non professionisti.
Anna è una giovane donna separata, madre di una bella bambina, Morgana, e figlia di un anziano genitore malato, a cui spesso va a far visita nella casa di riposo che lo ospita. Con mille sacrifici e rinunce, riesce a sbarcare il lunario.
In ufficio ricopre il ruolo di segretaria capocontabile, lavoro che svolge con passione, guadagnandosi un pizzico di invidia da parte delle colleghe. L'azienda per cui Anna lavora, per una fusione societaria, è stata assorbita da una multinazionale. Il nuovo assetto societario porterà, di lì a poco, inattesi cambiamenti nella sua vita lavorativa e di conseguenza anche in quella familiare. Anna viene rimossa dal suo ruolo. Le vengono proposti incarichi inutili od impossibili. Di lì comincia la sua tragica discesa in un vortice.

THE SOCIAL NETWORK (USA, 2010)
David Fincher
Trailer
Il film è incentrato sui primi e tumultuosi anni di Facebook, dalla sua fondazione nel 2004 fino alla causa da 600 milioni di dollari indetta contro Zuckerberg.
In una sera d'autunno del 2003, lo studente di Harvard Mark Zuckerberg, un genio dell'informatica, siede al suo computer e inizia con passione a lavorare ad una nuova idea. Passando con furore tra blog e linguaggi di programmazione, quello che prende vita nella sua stanza diventerà ben presto una rete sociale globale che rivoluzionerà la comunicazione. In soli sei anni e con 500 milioni di amici, Mark Zuckerberg è il più giovane miliardario della storia ... ma per lui il successo porterà anche complicazioni sia personali, sia legali.

TRA LE NUVOLE (USA, 2009)
Regia: Jason Reitman
Trailer
Il film ha ottenuto sei candidature agli Oscar 2010, come miglior film, miglior regista, miglior attore a George Clooney, miglior sceneggiatura non originale e la doppia candidatura per la categoria miglior attrice non protagonista aVera Farmiga e Anna Kendrick.
Ryan Bingham è un cinico manager, definito un "tagliatore di teste aziendale", che vive perennemente in viaggio. Non ha una vita affettiva, vivendo tra aeroporti e alberghi, collezionando punti "mille miglia" dell'American Airlines, sua compagnia aerea preferita. Dopo molti anni passati vivendo come un frenetico viaggiatore, Ryan sente di essere pronto per dare una svolta alla propria vita. Il suo capo, Craig Gregory, consigliato da Natalie, decide una innovazione nel loro lavoro: si tratta di lavorare in sede, effettuando i licenziamenti via web. Ryan si trova così di fronte a una scelta importante: continuare la sua vita di viaggiatore privo di affetti o trovare una stabilità mettendo le radici in un solo luogo.

TUTTA LA VITA DAVANTI (Ita, 2008)
Regia: Paolo Virzi
Trailer
Una ragazza laureata finisce, come tanti della sua generazione, in un call center, alle prese con precariato lavorativo e sentimentale, colleghi alienati non meno dei loro dirigenti. Una commedia grottesca e surreale, ma non per questo meno realistica e a tratti poetica, che racconta il difficile inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

UNA DONNA IN CARRIERA (USA, 1988)
è un film commedia di Mike Nichols del1988. Il film è stato vincitore di molti Golden Globe e di un oscar per la migliore canzone; la pellicola valse inoltre la nomination agli oscar come miglior attrice protagonista a Melanie Griffith e nomination come migliori attrici non protagoniste per Sigourney Weaver e Joan Cusack.
Il film narra di una segretaria trentenne ambiziosa di sfondare nel mondo dell'alta finanza e non disposta ad accettare le regole classiste del settore; ingannata dal proprio capufficio, alla prima occasione si vendicherà, e allo stesso tempo realizzerà i propri sogni.

VOLEVO SOLO DORMIRLE ADDOSSO (Ita, 2004)
Regia: Eugenio Cappuccio
Trailer
Marco Pressi è un giovane dipendente di una multinazionale, il cui ruolo è quello di selezionare e formare il personale, nonché motivarlo. È capace e benvoluto da tutti, tanto che i suoi superiori lo reputano pronto per assumersi la responsabilità di un ruolo più importante nell'organigramma aziendale. In una riunione molto ristretta e confidenziale, i suoi superiori tra i quali spicca il francese Jean-Claude, gli propongono una sfida: raggiungere il target di 25 dipendenti licenziati entro la fine dello stesso anno. L'azienda, infatti, è in crisi: i venditori non lavorano bene e lo stesso amministratore non segue più il lavoro con il dovuto impegno. Se Marco raggiunge il target delle 25 persone in meno nell'organico, senza far insorgere i sindacati e rovinare il clima in azienda, viene premiato con molti soldi e l'auto aziendale.

WALL STREET (USA, 1987)
Regia: Oliver Stone
Il film valse l'Oscar come miglior attore a Michael Douglas.
New York, 1985. A Wall Street l’unica cosa che conta è il potere del denaro. Giovani e rampanti yuppies, laureati nelle business school più prestigiose del mondo speculano in borsa con l’unico obiettivo di guadagnare molto e subito. Bud Fox (per gli amici Buddy) è un brillante ed anonimo broker pronto a tutto per raggiungere la gloria. “La vita si condensa in pochi attimi” è questo il motto di Buddy e quando l’occasione gli si presenta non se la lascia sfuggire. Il suo destino cambierà drasticamente dopo l’incontro con il cinico e spregiudicato finanziere d’assalto Gordon Gekko, idolo dei “ragazzi” di Wall Street. Molto presto il giovane broker capirà con chi ha a che fare, e come in borsa ad immense fortune guadagnate in poche ore si susseguano rovinosi fallimenti, anche nella vita di Buddy alla sua avidità seguirà la rovina. "Gekko il grande", lo squalo del New York Stock Exchange, non si fermerà davanti a niente e a nessuno per raggiungere il suo scopo: "Fare soldi". I sogni di Buddy verranno infranti e si dissolveranno come i numeri delle quotazioni che appaiono sui monitor di Wall Street.

WALL STREET: IL DENARO NON DORME MAI (USA, 2010)
Regia:  Oliver Stone
Trailer
Interpretato da Michael Douglas e Shia LaBeouf, sequel del film Wall Street del 1987.
Nel giugno 2001, dopo quasi otto anni di reclusione per i fatti accaduti nel primo film Gordon Gekko viene rimesso in libertà. Nel 2008 pubblica un libro in cui tenta di avvisare il mondo finanziario dell'imminente crack che colpirà a breve la disastrata economia americana e mondiale, tuttavia l'intero mondo finanziario non gli crede ritenendolo un vecchio rudere di un sistema economico ormai superato.

^- torna su

Morte

ACCADDE IN PARADISO (USA, 1987)
Regia: Alan Rudolph
Scena dal film
Il film racconta la storia di due anime che si incontrano e si innamorano in Paradiso, riuscendo poi a ricongiungersi sulla Terra dopo essere rinati.
In una piccola cittadina della Pennsylvania degli anni '50, Mike Shea (Timothy Hutton) sogna di abbandonare la misera vita di provincia e di andare in California con la sua fidanzata Brenda Carlucci (Mare Winningham), ma Brenda accetta la proposta di matrimonio di un altro uomo, lasciando Mike da solo. Mike cosi decide di partire da solo alla volta della California, inseguendo i suoi sogni. Lungo la strada, Mike si ferma a causa di un incidente stradale, prestando soccorso ad una donna ed ai suoi due bambini, salvando loro la vita, ma perdendo la sua, annegando senza poter ricevere aiuto. Si ritrova cosi in Paradiso

AL DI LA' DEI SOGNI (USA, 1998)
Regia: Vincent Ward
Scena dal film
Interpretato da Robin Williams è ispirato al romanzo omonimo di Richard Matheson, pubblicato nel 1978, e contiene molti riferimenti allegorici alla Divina Commedia di Dante Alighieri e al mito di Orfeo ed Euridice. Il titolo è ispirato ad un verso dell'Amleto di William Shakespeare, nel famoso monologo della prima scena del terzo atto. 
La pellicola tratta temi quali l'amore e la morte in una maniera molto originale, articolandosi in diverse situazioni: la vita reale nel presente, ricordi della vita reale, l'immaginazione dei personaggi che li porta a vivere il loro "paradiso" o il loro "inferno".
Il film non tratta il tema della vita dopo la morte secondo i canoni di una specifica religione, ma unisce più elementi presi da varie religioni e culture.
Chris e Annie si incontrano casualmente su un lago al confine con la Svizzera: Annie "investe" la barca di Chris con la propria, poi lo ritrova e gli offre da mangiare. I due si innamorano e si sposano. Hanno anche due figli, Ian e Marie. Chris fa il pediatra, un lavoro in cui mette un grandissimo impegno, e Annie la restauratrice di dipinti, ogni tanto componendone di propri. Dopo anni di gioie, una mattina i figli muoiono in un incidente stradale. Quattro anni dopo, anche Chris viene ucciso sulla strada mentre soccorre dei feriti a causa di un incidente.

GENTE COMUNE (1980)
regia: Robert Redford
Premio Oscar 1981
scena dal film
tratto dal romanzo Gente senza storia di Judith Guest del 1979.
Nello stato dell’Illinois, una famiglia borghese cerca di dimenticare e di tornare alla normalità dopo la morte, per causa di un incidente in barca, del maggiore dei due figli adolescenti. Conrad, il figlio rimasto, da poco tornato a casa dopo essere stato in un ospedale psichiatrico per 4 mesi, è colui che ne risente di più, ha tentato più volte il suicidio a causa del trauma patito. Una volta a casa il ragazzo mostra altri sintomi di disturbo dovuti al colpo subito e decide di andare da uno psichiatra, il Dottor Berger, che ascoltando amichevolmente Conrad, lo aiuta a superare il dolore cercando di fare tutto il possibile per non far più sentire in colpa il ragazzo per la morte del fratello Buck.

IL PARADISO PUO' ATTENDERE (USA, 1978)
Regia:Warren Beatty e Buck Henry
Scena dal film
Joe Pendleton (Warren Beatty), campione di football americano, muore in un incidente automobilistico e si ritrova in Paradiso, al cospetto del funzionario Mr. Jordan (James Mason). Questi, scoprendo che il suo angelo custode ha commesso un errore staccando troppo in fretta l'anima, e che Joe non sarebbe ancora dovuto morire, ordina all'angelo custode di rimettere l'anima nel corpo. Il corpo però è stato cremato e pertanto a Joe viene offerto come alternativa il corpo del ricco capitano d'industria Leo Farnsworth, che sta per essere assassinato dalla moglie (Dyan Cannon). Il patto è che la nuova "sistemazione" sia provvisoria, in attesa di prendere il corpo di qualche altro giocatore di football.

VI PRESENTO JOE BLACK (USA, 1998)
Regia: Martin Brest
Scena dal Film
William "Bill" Parrish è un uomo che ha tutto dalla vita: denaro, successo e una splendida famiglia. La sua idilliaca realtà viene improvvisamente sconvolta dall'arrivo di uno sconosciuto. Quest'ultimo è la Morte, venuta sulla Terra perché incuriosito dalle emozioni riguardo all'amore decantate da Bill, che alla fine del viaggio porterà con sé.

^- torna su

Pensiero Positivo

YES MAN (USA, 2008)
Regia: Peyton Reed 
Il film è un adattamento cinematografico ispirato alla storia vera dell'umorista inglese Danny Wallace narrata nel libroautobiografico Yes Man.
Lasciato dalla moglie da tre anni, dopo un matrimonio di soli sei mesi, Carl Allen è caduto in una profonda depressione, dalla quale non riesce ad uscire. Sul lavoro vivacchia, salvato da un capo un po' strambo, e agli amici dà continui bidoni (al punto di non partecipare alla festa di fidanzamento del suo migliore amico), nonostante le loro tenaci dimostrazioni di affetto.
Incontra per caso un vecchio amico, che non vedeva da tempo, che lo spinge a partecipare a un convegno sull'autostima, la cui chiave di volta sta nel dire sempre un incondizionato "sì" a ogni cosa la vita proponga. Carl deciderà di seguire la lezione del sì e questo lo porterà a cambiare per sempre la sua vita.

THE SECRET (USA, 2007)
Regia: Drew Heriot
Basato sull'omonimo libro del 2006 della scrittrice australiana Rhonda Byrne. l film è in chiave di documentario-racconto-raccolta di testimonianze di filosofi, medici, fisici e gente comune che hanno appreso il segreto della "Legge di Attrazione".

INTERVISTA A LOUISE HAY

IL POTERE DEL PENSIERO POSITIVO

Testimonianza di Dyer Wayne

LE CONVINZIONI
Video di Louise Hay

Psicogenealogia

VIDEO DI VOYAGER

^- torna su