Università Popolare del Sociale

Dove mangiare a Torino

Vicino alla sede UPdS di Via Sordevolo, 7

Trattoria "Da Ivo"
Corso Novara, 75  Torino
tel: 011.852806

I ristoranti in zona Balon

Ristorante Sapordivino

Via Borgo Dora, 25/h   Torino
011 436 5104

Nel cuore del Balon il Ristorante Sapordivino prepara gustosi piatti della tradizione piemontese e non solo. L'attenzione agli ingredienti e la creatività nella preparazione dei piatti (nuovi o rivisitati) sono le chiavi che rendono la cena (o il pranzo della domenica) un'esperienza sensoriale speciale.

I ristoranti in centro città

Ristorante Arcadia
Piazza Castello, 29
tel. 011.5613898

Locale centralissimo nell'ottocentesca Galleria Subalpina caratterizzato da un ampio e scenografico salone dalle alte volte sorrette da colonne di pietra. 

I caffè storici di Torino

Al Bicerin

Piazza della Consolata, 5  Torino

Ernest Hemingway lo amava a tal punto che lo inserì fra le cento cose del mondo che avrebbe salvato, Alexandre Dumas Padre ne parla come di una delle particolarità da non perdere di Torino e anche Friedrich Nietzsche lo apprezzava descrivendolo come “rovente, ma delizioso”: sto parlando del “bicerin” (in piemontese “bicchierino”), miscela di caffè espresso appena fatto, cioccolata e fresca crema di latte (ma il dosaggio è top secret!), servito in alti bicchieri o calici di vetro, divenuta negli anni (anzi nei secoli), insieme al vermouth, la bevanda tipica di Torino.

Piccolo, soffitto basso, pavimento scricchiolante, le antiche seggiole in stile liberty, il bancone e i tavolini in marmo, le decine di ampolle in vetro con le caramelle, la vecchia bilancia...se volete vedere un locale storico come lo avrebbero visto Cavour, Pellico, Gramsci e Gozzano (tutti ex habituè del caffè) senza che sia cambiato quasi niente, allora il mitico Bicerin è il luogo che fa per voi. Autentico al 100%. Se venite a Torino non potete perdervelo.

Baratti e Milano antico e storico caffè

Piazza Castello, 29 Torino

Oltre al cioccolato gianduia, Torino è rinomata per i tanti caffè che sono dislocati sotto i famosi portici e ad ogni angolo della città. Il caffè Baratti e Milano è l'esempio dei caffè storici della città nato nel 1858. potete gustare i buonissimi gianduiotti, le torte fresche di alta pasticceria gli ottimi gelati e quant'altro fa gola. Una sosta è d'obbligo.

Caffè reale

Nella residenza sabauda di Palazzo Reale in Piazza Castello, cuore antico del centro di Torino, l’ex Regia Frutteria è stata pochi anni fa restaurata, divenendo un graziosa caffetteria.
Nelle tre sale spaziose sembra che il tempo si sia fermato, riportandovi ai fasti regali del 700 in un’atmosfera elegante e raffinata; notevole la collezione di argenti e porcellane della ricchissima dotazione del Palazzo esposti nelle vetrine.
Per essere ancora più in sintonia col luogo, ordinate quella che era l’aristocratica “merenda Reale”: cioccolata calda e paste secche, magari servite in tazze di porcellana.
Più principesco di così…

Caffè Ristorante San Tommaso 10

Via San Tommaso, 10 Torino
011 534201

Dove Lavazza miscelò il primo caffè. La sede è quella storica della Lavazza, dove nel 1895 venivano miscelati chicchi di diversa qualità e provenienza per dare origine al caffè dal celebre marchio. Quello stesso locale, da storica drogheria, si è trasformato in un locale molto rinomato e conosciuto tra i cultori della bevanda, che possono gustare aromi selezionati apposta. Oltre il bancone, nella stanza retrostante, un boutique restaurant accoglie avventori sia per un pranzo veloce che per una cena ricca di charme in una cornice baroccheggiante.

Cosa mangiare a Torino

Le buone forchette avranno la possibilità di soddisfare il loro palato a Torino, la città ha molti piatti e prodotti tipici che vanno dai primi fino ai dolci. In primis la pasta: gli agnolotti, che sono una pasta di forma quadrata ripiena di carne. Le origini di questa pasta sono popolari, veniva fatta abitualmente di lunedì, per utilizzare gli avanzi del pasto domenicale. La maniera migliore per gustarli è con il brasato, un sugo di carne, la cui preparazione prevede che, la carne, prima di essere cucinata venga marinata nel Barolo.
Altro piatto tipico è la bagna cauda, una salsa fatta principalmente con aglio, in genere servita in tipici piccoli tegami, nella quale si intingono verdure crude o cotte.

Ma i veri capolavori piemontesi sono i dolci, e ad essere precisi la cioccolata. Iniziando con la cioccolata della quale i piemontesi sono veri e propri maestri, probabilmente aiutati anche dalle ottime nocciole, che sono famose nel mondo. Difatti il cioccolato gianduia è nato qui, ed i nocciolini sono dei biscotti tipici di Chivasso, paesino nella provincia torinese, fatti ancora in maniera tradizionale.

Qualche parola anche sui vini: il Piemonte è famoso per la sua produzione vinicola. Basterà citare tra i bianchi: Gavi o il Langhe, oppure tra i rossi: Dolcetto, Barbera, Barolo, Nebbiolo e Barbaresco.