Formazione Professionale: Consulente Progettista Sociale (Videocorso)

Perché iscriverti a questo corso?

  • Per conoscere il mondo del Terzo Settore: Questa è la formazione adatta per te se ambisci a lavorare nel campo del Terzo Settore o che già vi lavori e intendi specializzarti acquisendo la qualifica di Progettista Sociale e le relative competenze. Questa formazione ti permetterà di conoscere il mondo del Terzo Settore prima e dopo la riforma del 2017
  • Per acquisire competenze, tecniche e metodologie di progettazione sociale che vanno dalla valutazione dell'idea progettuale fino alla redazione di un progetto.

    Obiettivo del corso
    L'obiettivo di questa formazione è quello di metterti in grado di redigere un progetto al fine di partecipare a bandi di finanziamento pubblici e  privati.
    Durante il corso non solo acquisirai tutte le tecniche per eseguire un progetto, ma amplierai le tue conoscenze nel mondo del Terzo Settore. Apprenderai a eseguire un'analisi dei bisogni e degli obiettivi per realizzare un Progetto Sociale e importanti abilità per affiancare un ente del Terzo Settore nel migliorare le proprie attività e nell'ampliare le proprie risorse.

Chi è il Progettista Sociale?
Il Progettista sociale è un Consulente Professionista che svolge l’attività di ideazione, pianificazione, redazione, gestione, monitoraggio, valutazione e rendicontazione di progetti di intervento sociale sviluppati sia in risposta a bandi, avvisi pubblici, gare, call for proposals di Enti Erogatori sia pubblici che privati, sia autonomamente dall’ente per cui il progettista lavora.
Il Progettista Sociale può svolgere la propria attività in forma autonoma o come dipendente e collaboratore o come volontario presso enti e associazioni o come consulente.

Cosa si intende per Progetto Sociale?
Per Progetto sociale si intende un ciclo di attività collegate tra loro circoscritte in un tempo definito e limitato tese a realizzare risultati, prodotti, servizi, cambiamenti sociali e/o culturali misurabili, anche dal punto di vista dell’impatto, nel contesto di riferimento e di apprezzabile utilità per i Beneficiari. Il progetto è promosso tanto in risposta a bandi, avvisi pubblici, gare, call for proposals e altre opportunità di Enti Erogatori di natura sia pubblica che privata, quanto autonomamente dall’ente per cui il progettista opera.

Cos'è il Terzo Settore? (Definizione giuridica)
“Per Terzo settore si intende il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e che, in attuazione del principio di sussidiarietà e in coerenza con i rispettivi statuti o atti costitutivi, promuovono e realizzano attività di interesse generale mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi”.

Cosa dice il Codice del Terzo Settore (dlgs 117/2017)?
“Sono enti del Terzo settore le organizzazioni  di  volontariato, le associazioni di promozione  sociale,  gli  enti  filantropici,  le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni,  riconosciute  o  non riconosciute, le fondazioni e gli altri  enti  di  carattere  privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento,  senza  scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità  sociale mediante lo svolgimento, in via esclusiva o principale, di una o più attività di interesse generale in forma di azione  volontaria  o  di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità  o  di produzione o scambio di beni o  servizi,  ed  iscritti  nel  registro unico nazionale del Terzo settore”.

ESAME: l'esame prevede l'esecuzione di test di verifica apprendimento e l'elaborazione di due progetti da presentare per un ipotetico bando (Progetto Giovanile Progetto disabilità).


ARGOMENTI TRATTATI NEL CORSO

Il mondo del Non Profit prima e dopo la Riforma del Terzo Settore. La Riforma del Terzo Settore. Mission, Vision e le basi della progettazione sociale. La progettazione Europea: il ciclo del progetto; il Quadro Logico; il Glossario del “progettese”; l’Analisi SWOT; il Ciclo di vita del Progetto; la progetta-zione/programmazione per obiettivi; il metodo GOPP; l’analisi degli obiettivi. I bandi di finanziamento. Come rendicontare,  Progetti e formulari. Esercitazioni pratiche. 



DIPLOMA: Il Diploma attribuisce il titolo di Consulente Progettista Sociale e Fundraiser e attesta il fatto che l’allievo è stato adeguatamente istruito circa il rispetto delle competenze professionali.
Il diploma non riporta la dicitura ‘on line’ perché tutti i titoli conseguiti in modalità FAD (a distanza) sono da sempre totalmente equiparati a quelli conseguiti a seguito di frequenza tradizionale in aula. Esso consente l’esercizio competente ed efficace della libera professione in modalità di consulenza (a norma degli art. 2222 e segg. del Codice Civile).
In attesa di regolamentazione della professione, esso ha la stessa validità ed efficacia di qualsiasi diploma privato e consente l’esercizio della professione di Consulente Progettista Sociale e Fundraiser, esattamente con le stesse garanzie e tutele di quello di percorsi di studio tradizionali in aula.
 

VALIDITA’ DEL DIPLOMA:
Il diploma di Consulente Progettista Sociale  è riconosciuto e valido a tutti gli effetti e a norma di legge come titolo privato attestante il percorso di formazione, rilasciato da una Associazione di Promozione Sociale, l'Università Popolare del Sociale, appartenente alla Confederazione delle Università Popolari Italiane (CNUPI), quest'ultima legalmente e legislativamente riconosciuta. Come ogni Diploma rilasciato da enti privati e relativo a una professione non ancora riconosciuta, il Diploma di Consulente, come tutti i titoli rilasciati in questo settore, non regolamentato dalla legge e quindi privo di validità legale, si riferisce a una figura, quella del Progettista Sociale, che non ha riconoscimento legislativo ma la cui legittimità di consulenza è prevista dagli art 2222 e seguenti del Codice Civile cui il professionista dovrà sempre fare riferimento.

Attualmente nessuna scuola può rilasciare a meno di violazione di legge, titoli che abbiano valore di diritto pubblico, in mancanza di apposito riconoscimento legislativo dello Stato italiano. Nessuna scuola o organizzazione ha titolo per riconoscere la professione di Progettista Sociale e per abilitare alla relativa professione, la quale resta legittimamente praticabile da chiunque.
 

SBOCCHI PROFESSIONALI E LAVORATIVI: L’attività professionale svolta dal Consulente Progettista Sociale  è disciplinata dalla legge italiana, agli art. 2222 e segg. del Codice civile, come consulenza d’opera intellettuale, individuale e di gruppo (Codice Ateco: Altre attività scientifiche e tecniche). L’attività è quindi quella della libera professione, nel proprio studio di Consulente individuale o associato, e rivolta a singoli, a gruppi, ad Associazioni, Fondazioni, Cooperative e Fondazioni nell'ambito del Terzo Settore.
 

DOCENTE/TUTOR la dott.ssa Maria Luisa Mirabella ha un’esperienza ventennale nell’ambito della docenza e del Non Profit. È stata fondatrice e Presidente di diverse associazioni (ViviamoInPositivo: www.clownterapia.it) e attualmente è Presidente dell’Università Popolare del Sociale APS (www.universitadelsociale.org) e della Fondazione Uniti per crescere insieme ONLUS  (www.unitipercrescereinsieme.it).
In forma colloquiale, chiara e molto semplice ti trasmetterà la sua esperienza e ti offrirà una formazione specifica nell’ambito del Terzo Settore. Inoltre, sarà a tua disposizione come tutor attraverso il Forum della Piattaforma online (http://fad.universitadelsociale.org/)

______________________________________

PIATTAFORMA

VIDEO DI ORIENTAMENTO ALLA PIATTAFORMA FAD:
https://youtu.be/FetNw8bx3dQ

- All'atto dell'iscrizione riceverai "username" e "password" per accedere ai corsi
- Puoi iniziare in qualsiasi momento
- La piattaforma è accessibile 7 giorni su 7 e 24 h su 24 h
- L’accesso alla Piattaforma è illimitato (se sei in regola con la quota associativa)
- I corsi sono in continuo aggiornamento, quindi se sarai in regola con la quota associativa annuale,  come socio dell’Università Popolare del Sociale, potrai continuare a ricevere aggiornamenti e Newsletter anche dopo aver terminato gli studi e aver ricevuto l’attestato.
- Puoi  scaricare da subito tutti i materiali del corso (pdf) sul tuo PC
- Puoi visualizzare le videolezioni collegandoti dalla piattaforma online direttamente su Youtube
- Il Test finale consiste in elaborati (da inviare via mail alla tutor) che verranno corretti e valutati
- La valutazione finale sarà espressa in trentesimi (30/30)


ISCRIZIONE
Per iscriverti segui i link a destra.
Oppure scrivi a: segreteria@universitadelsociale.org

 

 

________________________

INFORMAZIONI SULLA PIATTAFORMA ONLINE

 

Video di orientamento:
https://youtu.be/S_-jTCWXbhY

- All'atto dell'iscrizione si riceve "username" e "password" per accedere ai corsi
- Si può iniziare in qualsiasi momento
- La piattaforma è accessibile 7 giorni su 7 e 24 h su 24 h
- L’accesso alla Piattaforma è illimitato (se si è in regola con la quota associativa)
- I corsi sono in continuo aggiornamento, quindi se si è in regola con la quota associativa annuale,  come socio dell’Università Popolare del Sociale, si potrà continuare a ricevere aggiornamenti e Newsletter anche dopo aver terminato gli studi e aver ricevuto l’attestato.
- Si può  scaricare da subito tutti i materiali del corso (pdf) sul tuo PC
- Si può visualizzare le videolezioni collegandosi dalla piattaforma online direttamente su Youtube cliccando sul titolo del video

Docente:

Prezzo:

Quota per i soci:
Se non sei socio devi aggiungere la quota associativa annuale di 20€, con validità annuale (dal 1 settembre al 31 agosto dell'anno successivo).
Per questo corso, la quota per i non soci è pari a 195€

Valutazione complessiva del corso:

Leggi le recensioni

Modulo 1 – Il mondo del Non Profit prima e dopo la Riforma del Terzo Settore

  • La Riforma del Terzo Settore (11 videolezioni), 2 dispense, slide

 

Modulo 2 – Mission, Vision e progettazione

  • Chiarire la mission
  • Lavorare per progetti
  • Definizione delle premesse o analisi del contesto
  • Ricerca dei dati
  • Analisi del bisogno e definizione dell’oggetto di ricerca
  • Il cambiamento atteso
  • Finalità e obiettivi
  • Pianificazione del lavoro
  • Replicabilità e sostenibilità
  • Esempio di replicabilità
  • Pianificazione economico–finanziaria
  • Rendicontazione economica
  • Monitoraggio e valutazione
  • Esercitazioni

 

Modulo 3 – Il ciclo del progetto - Il Quadro Logico

  • Il Glossario del “progettese”
  • L’Analisi SWOT
  • Ciclo di vita del Progetto
  • La progettazione/programmazione per obiettivi
  • Il metodo GOPP: breve storia
  • La metodologia di progettazione GOPP
  • Analisi degli obiettivi
  • Esercitazioni

 

Modulo 4 – I bandi di finanziamento

  • Affrontare il bando: come non perdere tempo inutilmente
  • Scadenza
  • Soggetti ammissibili
  • I beneficiari
  • Vincoli economici
  • Vincoli temporali e procedurali
  • Nei panni di chi valuterà: non dare per scontato nulla
  • Progetti e formulari: conclusioni
  • Esercitazioni pratiche